BONUS MOBILI 2017

Bonus mobili di 10.000 €

Bonus per l’acquisto di mobili confermato fino alla fine del 2017

L’agevolazione fiscale per la detrazione IRPEF del 50% sull’acquisto di arredi e
grandi elettrodomestici è stata prorogata fino al 31 dicembre 2017.

Il Bonus Mobili 2016, quindi, resterà in vigore alle medesime condizioni dell’anno passato ancora per 365 giorni. Nulla cambia rispetto al 2015 e 2014.

Il Bonus Arredi valido fino al 31 dicembre 2016 consente di portare in detrazione sull’imponibile IRPEF il 50% della spesa documentata per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici fino a un tetto massimo di 10.000 euro, rimborsabili in quote di pari importo per un periodo di 10 anni. Tale agevolazione deve essere collegata a un intervento di ristrutturazione edilizia.

In altri termini, spendendo per mobili un importo di 10.000 euro, si ottiene uno sconto sulle imposte pari a 5.000 euro, ripartite in quote annuali di 500 euro per 10 anni.

 

Bonus Mobili 2016 per giovani coppie: il fisco aiuta le giovani coppie che comprano una casa da destinare ad abitazione principale. La legge di stabilità 2016, infatti, introduce un’agevolazione per l’acquisto di nuovi mobili da parte di coppie coniugate o conviventi da almeno tre anni.

Il nuovo bonus mobili è riservato alle coppie che nel 2016 risultino coniugate o conviventi more uxorio da almeno tre anni. All’interno della giovane coppia è necessario che almeno uno dei componenti non abbia superato i 35 anni di età o che li compia nell’anno 2016. Infine, la circolare spiega che la coppia deve essere acquirente di un’unità immobiliare e che la stessa sia adibita ad abitazione principale nell’anno 2016.

L’acquisto può essere effettuato da entrambi i componenti della coppia o da uno solo di essi, purché quest’ultimo sia under 35 nel 2016. In particolare, l’immobile deve risultare acquistato nell’anno 2016 o nell’anno 2015.

Gli immobili acquistati nel 2016 possono essere destinati ad abitazione principale entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi per questo periodo d’imposta (termine di presentazione del modello Unico PF 2017).